viacrucisneisassidimatera.it
HOME VIA CRUCIS  †  INFORMAZIONI  †  CONTATTI
       
† Menù del Sito
 VIA CRUCIS
 INFORMAZIONI
 
Cerca  Cerca nel sito
Richiedi la News Letter  Iscrizione News Letter
 
 
 
Invia Pagina INVIA PAGINA
Per spedire il contenuto della pagina selezionata ad un amico o ad un conoscente compila i campi del modulo e clicca sul tasto "SPEDISCI"
La pagina verrà inviata via e-mail sia all'indirizzo del destinatario sia a quello del mittente con l'eventuale messaggio.
Il Tuo Nome   La Tua E-Mail
 
Il Nome del Destinatario   E-Mail Destinatario
 
Oggetto
Messaggio
 
La pagina che stai inviando
viacrucisneisassidimatera.it
x
Nascita della iniziativa 10/12/2018
x
x x x
x
x
In uno scenario unico al mondo, assurto a Patrimonio dell’UNESCO, il Lions Club Matera Host, ha portato a compimento l’ambizioso progetto de LA VIA CRUCIS NEI SASSI DI MATERA.

La complessa opera in bronzo dell’insigne scultore TITO (Padre Passionista), articolata in quindici formelle rappresentanti le stazioni della Via Crucis, si inserisce lungo un itinerario tra i più suggestivi dei Rioni più antichi della Città.

Essi, nel loro contesto architettonico, racchiudono l’intera storia della religiosità e pietà popolare del mondo contadino segnato da sofferenze e speranze, e hanno ancora in serbo per noi, uomini d’oggi, significativi e rinnovati segnali di pace, solidarietà, speranza e rinascita.

Inserita nel contesto architettonico dei Sassi, attraverso un itinerario tra i più suggestivi dei vecchi rioni materani, contribuirà a rendere sempre più vivo l’interesse culturale intorno a questo incantevole territorio.
L’idea di realizzare una Via Crucis permanente è l’estrinsecazione dei buoni propositi dei Soci del Club in ossequio agli Scopi del Lionismo.

Ad un comitato di Soci, infatti, è stata affidata la responsabilità di trasformare una intuizione in realtà e, con l’ausilio e il contributo disinteressato degli esperti:
Prof. Antonio Giampietro, Arch. Renato Lamacchia, Franco Palumbo e Mario Tommaselli, nonché dell’emerito Arcivescovo di Matera e Irsina Mons. Antonio Ciliberti, si è dato corso al progetto.

Per la scelta dell’artista l’esperienza del noto critico d’arte Giuseppe Appella, che è insigne e stimato conoscitore del contesto in cui sono collocate le scultura, è stata determinante.
x
x
     
           
      web project & design: adecom